LA CARTA DEI VALORI

Premessa

L´Italia è una delle nazioni più antiche d´Europa. Le sue radici sono la cultura classica greco-romana, la tradizione giudaico-cristiana e i principi di libertà, democrazia e giustizia contenuti nella Costituzione della Repubblica Italiana promulgata il 27 dicembre 1947.
I valori della Costituzione, fondati sul rispetto della persona e della sua dignità, sono frutto dell´impegno di generazioni di uomini e donne di diversi orientamenti, culturali e religiosi, e rappresentano lo spartiacque nei confronti di ogni tipo di totalitarismo e di ogni forma di violenza.
Tali valori costituiscono il punto di riferimento ideale, culturale e sociale della Capit, della sua presenza e della sua attività nel territorio in cui opera, per il bene della nazione Italiana e dei loro visitatori e ospiti, e per contribuire a realizzare una convivenza sociale basata sul rispetto della vita e dei diritti umani, sull’uguaglianza e sulla solidarietà tra persone, famiglie, corpi sociali intermedi e popoli.

Decalogo

1. Valore della persona. La Capit si impegna a rispettare la dignità di ogni persona che vive nel territorio in cui opera, a rispettare, attraverso la partecipazione alla vita sociale, i valori della nazione italiana, i diritti e i doveri costituzionali, e ad esercitare le libertà fondamentali nello svolgimento delle proprie attività.

2. Valore del volontariato. Il volontariato, in tutte le sue forme e manifestazioni, è un’azione libera e gratuita, che esprime il valore della relazione e della condivisione con gli altri.
I soci della Capit sono volontari che mettono il proprio tempo e le proprie capacità a disposizione degli altri e delle comunità di appartenenza. Essi contribuiscono a realizzare e condividere progetti concreti, efficaci e creativi in merito ai bisogni e desideri dei destinatari delle attività della Capit e al bene comune del territorio in cui operano.
La dimensione dell’essere è per il socio della Capit ancora più importante di quella del fare.

3. Valore dell’ambiente. La Capit è impegnata a tutelare, valorizzare e promuovere il patrimonio ambientale del territorio italiano, le sue bellezze naturali e, in tale contesto, le sue bellezze culturali e artistiche, nonché le sue opere sociali.

4. Valore della cultura. La Capit svolge una funzione culturale originale, ponendosi come coscienza critica e punto di diffusione dei valori di libertà e di pace, impegnandosi ad attuarli attraverso le iniziative proprie e dei propri soci, con spirito di condivisione.
La Capit è altresì impegnata a diffondere la cultura, la conoscenza della storia e dei principi delle tradizioni culturali locali e nazionali, affinché tali valori culturali diventino patrimonio comune di tutti e delle istituzioni.

5. Valore dell’educazione. Un’altra finalità della Capit è la promozione del valore dell’educazione quale fatto pubblico, che richiede la corresponsabilità delle famiglie, delle istituzioni, delle associazioni, della società civile e dei singoli cittadini, nelle dimensioni della accoglienza, dell’incontro, del dialogo e del confronto. In tal senso, la Capit si impegna ad offrire il proprio originale contributo per rafforzare la coesione sociale e la condivisione tra persone e comunità.

6. Valore della partecipazione. La partecipazione è un valore strategico della Capit che si sostanzia nell’essere parte del progetto sociale, culturale ed educativo rivolto a giovani, adulti e famiglie del nostro Paese. Per la Capit la partecipazione traduce il diritto delle persone di avere una rappresentazione sociale, di essere riconosciuti, a qualsiasi età, come costruttori di socialità e cultura e di essere parte attiva della dinamica per realizzare uno sviluppo civile pacifico della società.

7. Valore della gratuità. La gratuità è un altro elemento distintivo della Capit e del proprio agire nella e per la comunità. Ciò comporta assenza di guadagno economico, libertà da ogni forma di potere e rinuncia a vantaggi personali diretti e indiretti. In tal modo la presenza della Capit diviene una testimonianza credibile di libertà rispetto alle logiche dell’individualismo, dell’utilitarismo economico e dei modelli sociali centrati sull’avere e sul consumismo.

8. Valore della solidarietà. Poiché la Capit opera per la formazione della persona solidale e del cittadino responsabile, la solidarietà è un altro suo valore fondante. La Capit propone a tutti di contribuire ad un cambiamento sociale all’insegna della solidarietà e della sussidiarietà. In tal modo, attraverso le proprie attività e iniziative, produce relazioni di fiducia e di cooperazione tra persone, comunità e istituzioni, contribuendo a valorizzare le culture, l’ambiente e il territorio in cui opera.

9. Valore della responsabilità. La conoscenza di fini, obiettivi, organizzazione e programmi delle varie attività, nonché la loro gestione nel pieno rispetto dello statuto, delle norme vigenti e delle regole stabilite, costituiscono per la Capit l’attuazione del valore sociale della responsabilità.
In tal senso, i soci della Capit svolgono iniziative e compiti con senso di responsabilità, ovvero con passione, competenza, valorizzazione del lavoro di staff ed accettazione della verifica costante del proprio operato. I soci garantiscono, nei limiti della propria disponibilità, continuità di impegno e portano a compimento le attività intraprese. È una responsabilità consapevole che essi si assumono, soprattutto nei confronti dei destinatari diretti delle loro iniziative e dei loro compiti.

10. Valore della collaborazione. Ogni socio della Capit costituisce una presenza preziosa per l’associazione e per la comunità. Attraverso il loro operare assieme, essi sono testimoni di un rapporto di complementarietà e di mutua collaborazione.
I soci della Capit costituiscono di conseguenza una risorsa valoriale nella misura in cui rafforzano le motivazioni ideali, le capacità relazionali e il legame al territorio in cui operano.
La Capit collabora altresì con altre realtà associative e con istituzioni locali e nazionali, condividendo gli obiettivi, valorizzando le competenze ed utilizzando le risorse disponibili al servizio del bene comune.